Convertire una VHS in formato digitale

Convertire una Videocassetta VHS in formato digitale

Se state leggendo questo articolo certamente avete ancora, come tutti, alcune vecchie videocassette nel vostro armadietto vicino al tv, oppure in qualche scatola in garage e desiderate poterle rivedere, archiviare e preservare dal tempo. Come è noto il nastro magnetico su qui è impressa la memoria della VHS è passibile di smagnetizzazione con conseguente perdita di qualità, fino ad arrivare ad essere anche inservibile.

Partiamo subito con il dire che, senza doverci rivolgere a terzi o altri professionisti, per poter effettuare la conversione verso un file partendo dal nostro supporto analogico vhs necessitiamo di un videoregistratore. Possiamo genericamente dire quindi che dobbiamo poter leggere il supporto per ottenere un segnale audio video. Sia essa una telecamera (Mini DV, VHS-c, Super 8 etc.) che un videoregistratore, con annesso eventuale adattatore fisico a VHS.

Il nostro primo ‘scoglio’ quindi deriva semplicemente dal poter recuperare un apparecchio funzionante come descritto. Questi apparecchi non sono più in vendita da almeno 15 anni, quindi l’unico posto dove potete acquistarli è in mercati dell’usato o in internet (Ebay?), oppure facendoveli prestare.

Se la cassetta originaria presentasse un nastro tagliato o strappato nulla è perduto, sarà sufficiente ripararlo con del nastro adesivo, se necessario, aprendo la vhs (svitando le viti) e poi rimontandola.

Altro requisito è un pc, non necessariamente con ampio quantitativo di Ram o potenza computazionale ed infine la periferica che unirà quest’ultimo al nostro caro videoregistratore/telecamera o altro apparecchio da cui acquisire il segnale audio/video: la ‘periferica di Grabbing’ (video Grabber) anch’essa acquistabile negli store di elettronica o sempre sul web (Amazon, Ebay etc..).

https://www.amazon.it/gp/product/B07F2LZSX2/ref=ppx_yo_dt_b_search_asin_title?ie=UTF8&psc=1

https://www.amazon.it/Analogico-Digitale-Software-Converter-Videocassette/dp/B07F2R8LHR/ref=sr_1_13?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&keywords=grabber&qid=1584487920&sr=8-13

https://www.amazon.it/MyGica-Grabber-Acquisizione-Completo-Software/dp/B005IVK66O/ref=sr_1_3?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&keywords=grabber&qid=1584487920&sr=8-3

Quest’ultima si compone di una connessione USB e di ingressi analogici (RCA) da utilizzare per il collegamento. Se il nostro dispositivo avesse una presa SCART necessiteremo in aggiunta, di un adattatore SCART-RCA. Il resto dell’operazione è devoluto al programma incluso con la periferica da noi acquistata, che dovrà ovviamente essere preventivamente installato sul nostro PC. Il programma fornito genericamente permette di registrare il flusso video proveniente dal lettore vhs, quindi se la nostra videocassetta durasse 45 minuti, dovremo attendere di ‘catturare’ il segnale per 45 minuti, attendendo e ‘rivedendo’ la stessa, per intero. Il file generato potrà successivamente, con un masterizzatore DVD essere riversato e visto con il proprio lettore DVD. Oppure direttamente archiviato sul nostro Hard Disk. Su tutti i televisori moderni ormai è possibile vedere i file generati direttamente con una chiavetta Pen Drive usb.

Massimo Santini Operatore SAPR 17/03/2020